davide-ferrario

Davide Ferrario
ha scelto i prodotti Kemper

“Suono la chitarra da quando ho otto anni e in vita mia non ho mai posseduto un amplificatore. Ho sempre utilizzato amplificatori virtuali, come Guitar Rig o altri decine emulatori su computer. Quando ho conosciuto Kemper non potevo crederci: ciò che io abitualmente utilizzavo dentro ad un computer, con tutte le noie del caso, ora era disponibile in un unico device. Effetti, emulazioni e la possibilità di rubare il suono ad amplificatori bellissimi. Kemper è stato, per me, la svolta definitiva, per registrare e dal vivo. Quello che progetto in studio è esattamente ciò che mi ritroverò sul palco, con uno strumento versatile e robusto.”

BIOGRAFIA

Davide Ferrario nasce nel 1981 a Monselice, in provincia di Padova.
A otto anni inizia a suonare la chitarra.
A dodici anni scrive pezzi dance e si avvicina al mondo delle batterie elettroniche, della computer music e tutto il resto di orpelleria che ne segue.
A quindici forma gli Fsc e inizia a cantare e a scrivere canzoni per la band.
A diciotto inizia a studiare informatica.
A ventisei inizia a suonare il pianoforte.

Dal 2004 è il chitarrista e corista di Franco Battiato.
Nel 2007 partecipa al Festival Di Sanremo con gli Fsc.
Dal 2007 al 2013 è il tastierista, programmatore, pianista, chitarrista e a volte rapper di Gianna Nannini.
Nel 2011 esce il suo primo disco solista per Novunque Records. Si intitola “F”.
Dal 2013 è il chitarrista e tastierista di Max Pezzali.
Dal 2015 collabora, sempre in veste di polistrumentista e cantante, con Marco Mengoni.

Ha lavorato in studio come chitarrista, tastierista e arrangiatore con Piero Pelù (Fenomeni), Milva (Non Conosco Nessun Patrizio), Adriano Celentano e forse qualcun altro che però ora egli non ricorda.